• Nel loro articolo (Periodontology 2000, ottobre 2003), i Professori Hämmerle & Jung hanno affermato:

    ..."Per semplificare la gestione clinica, i nuovi materiali dovrebbero includere una matrice con possibilità di crescita ottimale delle cellule e buone proprietà meccaniche, con ampio spazio per la rigenerazione del tessuto. Non dovrebbero essere necessarie membrane o procedure specifiche per il fissaggio meccanico...

    ...L'uso di materiali (alloplastici) sintetici comporterebbe rischi chirurgici più bassi e morbilità minori nelle procedure di rialzo e rappresenterebbe un importante passo avanti verso la semplificazione delle tecniche di rigenerazione ossea."

    Grazie a GUIDOR easy-graft alle sue straordinarie caratteristiche tecniche e di gestione, tali considerazioni innovative diventano realtà.

    La differenza del sistema GUIDOR easy-graft

    1: Il sistema GUIDOR easy-graft ontiene una siringa pre-riempita di granuli rivestiti con un polimero (di colore blu nella figura e indicato con B nell'immagine al microscopio elettronico a scansione nella sezione sottostante 'Porosità granuli') insieme ad una fiala separata di attivatore di polimero (BioLinker, come indicato dai punti nell'immagine 1).
    2: Quando viene aggiunto alla siringa, BioLinker ammorbidisce il rivestimento di polimero creando una superficie adesiva. I granuli GUIDOR easy-graft si attaccano quando vengono compressi e sagomati.
    3: Se a contatto con i fluidi corporei (evidenziati in rosa) BioLinker viene eliminato dal materiale.
    4: GUIDOR easy-graft si indurisce in pochissimi minuti formando un ponte stabile e poroso di granuli interconnessi che si adatta perfettamente alla forma del difetto (vedere anche l'immagine sottostante al microscopio elettronico a scansione 'Macroporosità).

     

    Porosità granuli

    Gli innesti ossei osteoconduttivi devono stabilizzare il sito, supportare un coagulo e fornire spazio per la nuova formazione ossea.

    Macroporosità

    Il ponte stabile creato dopo l'applicazione del materiale GUIDOR easy-graft stabilizza il sito. Lo spazio tra i granuli adiacenti sostiene un coagulo e permette la formazione di spazio per lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni conseguenti.

    GUIDOR easy-graft: porosità elevata (70%) e sistema aperto di pori

    I fosfati di calcio microporosi, con dimensioni dei pori da 1 μm a 10 μm, permettono una maggiore osteoconduttività e formazione ossea se paragonati ai materiali senza micropori. Il sistema aperto a micropori permette un'ottima circolazione dei fluidi.

    Microporosità

    L'elevata microporosità di GUIDOR easy-graft è visibile al microscopio elettronico a scansione (A).

     

    Riassorbimento BioLinker e PLGA

    Il processo di riassorbimento per il BioLinker e il rivestimento del polimero PLGA avviene in due fasi:

    Fase 1) Il BioLinker viene estratto entro alcune ore

    Oltre il 90% del BioLinker viene rimosso dal sostituto dell'innesto osseo in tre ore (1) ed espulso attraverso l'urina entro 1-3 giorni (2). Il BioLinker contiene NMP, un solvente largamente utilizzato in dispositivi farmaceutici e medici come membrane dentali, sistemi sottocutanei di rilascio farmaco ecc.

    Fase 2) Il coating del polimero PLGA viene riassorbito entro alcune settimane.

    Parallelamente al processo di rigenerazione e guarigione, il coating di PLGA e la connessione adesiva tra i granuli, si riduce (da tre a sei settimane in vitro). Il processo di riassorbimento del PLGA è controllato dalla rottura della catena polimerica attraverso idrolisi. Dalla completa degradazione si formano acido lattico e acido glicolico. Entrambi i metaboliti sono innocui e sono escreti come biossido di carbonio e acqua.

     

    Riferimenti:

    1. Habibovic P., Sees T. M., van den Doel M. A., van Blitterswijk C. A. and de Groot K.: Osteoinduction by biomaterials – physicochemical and structural influences J Biomed Mater Res A ( 2006 ) 77( 4 ): 747-62.

    2. Hing K. A., Annaz B., Saeed S., Revell P. A. and Buckland T.: Microporosity enhances bioactivity of synthetic bone graft substitutes J Mater Sci Mater Med (2005) 16(5): 467-75

  • Oltre il 90% del personale clinico che ha partecipato all'indagine si è dichiarato “molto soddisfatto" o “soddisfatto” con la gestione, la cicatrizzazione delle ferite e la rigenerazione ossea di GUIDOR easy-graft (1).


    La tecnologia unica che utilizza materiale malleabile (con la siringa) e le caratteristiche di indurimento in-situ di GUIDOR easy-graft creano un perfetto ponte analogo in situ. GUIDOR easy-graft non richiede nella maggior parte dei casi una membrana dentale per la stabilizzazione (per indicazioni specifiche, consultare il foglietto illustrativo d'uso locale). Questa funzione chiave lo rende ideale per procedure minimamente invasive, preservazione cresta e casi di innesto perimplantare dove i difetti significativi non sono identificati.

    L'indurimento in situ e l'applicazione malleabile possono essere utili se combinati con innesto osseo alternativo o membrane in incrementi avanzati di cresta e rialzo sinusale.

     

    Preparazione alla poltrona di GUIDOR easy-graft

     

    Applicazione clinica di GUIDOR easy-graft

    Video casi del Dr. Leventis - Università Atene, Grecia e in libera professione, Londra (Inghilterra)

     

    Riferimenti:

    1.GUIDOR easy-graft Indagine Customer Satisfaction GUIDOR easy-graft (148 partecipanti), febbraio 2014

  • Sito alveolare post-estrattivo

    Difetti perimplantari

    Rialzo sinusale

    Lesioni cistiche

    Lesioni parodontali

    Visita le nostre guide online e consulta i casi clinici:

    Preservazione cresta

    Preservazione cresta alveolare post-estrazione, background scientifico, protocolli trattamento minimamente invasivo e relazioni di esperti che utilizzano biomateriali alloplastici.

    Aumento perimpiantale

    Rigenerazione ossea perimplantare in impianto immediato e differito. Background scientifico, relazioni trattamento esperti e casi di utilizzo di materiali alloplastici

     

    Nota: per ulteriori indicazioni far riferimento al foglietto illustrativo d'uso locale, alle avvertenze e alle controindicazioni.

  • Ogni sistema GUIDOR easy-graft contiene una siringa pre-riempita di granuli rivestiti e una fiala di attivatore BioLinker.

    Scelta di due profili di riassorbimento

    GUIDOR easy-graft CLASSIC
    (completamente riassorbibile)

    GUIDOR easy-graft CRYSTAL
    (parzialmente riassorbibile)

     

    Prodotto GUIDOR easy-graft CLASSIC
    Materiale ß-fosfato tricalcico in fase pura (> 99 %)
    Unità 3 x 0.15 ml 3 x 0.25 ml 3 x 0.4 ml
    Dimensione granuli 500 – 630 µm 500 – 1000 µm
    Foglio illustrativo Download Foglio illustrativo (Non USA)
    Download Foglio illustrativo (USA & Americhe)
    Prodotto GUIDOR easy-graft CRYSTAL
    Material Fosfato di calcio bifasico (60 % idrossiapatite/40 % ß-TCP)
    Unità 3 x 0.15 ml 3 x 0.25 ml 3 x 0.4 ml
    Dimensione granuli 450 – 630 µm 450 – 1000 µm
    Foglio illustrativo Download Foglio illustrativo (Non USA)


Torna all'inizio

I nostri altri prodotti